STORIE E TRADIZIONI, TESSUTI

Il fascino del Tweed Chanel

Intramontabile, un classico nell’abbigliamento di qualità dedicato al femminile: il tweed Chanel affascina soprattutto per la sua storia, che in pochi conoscono.

Conosciuto infatti grazie a Coco Chanel, che lo portò al successo intorno al 1920, il Tweed vanta una storia ben più antica, che ci riporta al 1830 in Scozia. Caso curioso è che la sua nascita la si deve all’errore di un mercante londinese, che confuse il termine “Tweel”, con “Tweed”, il nome del fiume che separava la Scozia dall’Inghilterra, ed era non casualmente il luogo in cui il tessuto veniva prodotto. Un pò come accade oggi quando viene affiancato il nome del luogo di produzione per identificare un prodotto, e poi inevitabilmente quel nome rimane collegato negli anni.  Da quel momento nasce l’Harris Tweed, una lana vergine molto spessa.

A questo punto della storia, la svolta la si deve alla curiosità di Lady Dunmore, che chiese ai filatori di Harris di copiare in tweed una pezza di tartan, proveniente da una regione del nord-est della Scozia, per intenderci la stoffa madre utilizzata per il kilt scozzese. La stoffa nata da questa commistione fu subito un successo, tanto che le fabbriche decuplicarono la loro produzione nel giro di pochi anni, sperimentando lavorazioni e commistioni sempre nuove.

La lavorazione necessaria per ottenere il tessuto è davvero affascinante, consiglio di vedere almeno una volta l’eccezzionalità del lavoro che rende possibile creare una trama tra le più belle ed eleganti che esistano.  (Allego il link del video https://vimeo.com/134056632 ) 

A questo punto entra in scena Coco Chanel, e c’è una curiosità davvero interessante, perchè originariamente il Tweed veniva realizzato su colori scuri come nero e grigio ed era destinato esclusivamente alla moda maschile. La vera innovazione fu che Coco Chanel lo presentò al mondo come capo d’abbigliamento femminile, stravolgendo i canoni fino a quel momento esistiti per quel tipo di stoffa. L’idea che mosse la sua curiosità fu quella di trasportare la comodità e la versatilità del tweed visto dal punto di maschile, nel guardaroba femminile, una nuova idea di donna.

Questa concezione del tutto innovativa e pioneristica rappresentò un passo di svolta negli anni ’20, tanto che dal 1924, anno in cui Coco Chanel inserì il tweed nella sua produzione, il Tweed Chanel diventò il marchio di fabbrica, il capo per eccellenza della Maison, e ancora oggi viene classificato e conosciuto col nome di colei che lo portò in auge.

https://www.cabonitessuti.it/boucle-e-trama-chanel/tessuto-trama-chanel-nero-con-dettaglio-perle

Scopri i nostri tweed e tessuti e tessuti in lana sul nostro shop online…


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *